Nuova segnaletica turistica, postazioni interattive, un sito web informativo, produzioni editoriali, materiali di promozione del patrimonio paesaggistico e archeologico del territorio. E’ quanto prevede il progetto esecutivo denominato “Sistemi innovativi fruizione innovativa turistica a sostegno del patrimonio culturale dell’area archeologica di Eraclea Minoa e del territorio dei Sicani” approvato ieri dalla giunta di Cattolica Eraclea guidata dal sindaco Santo Borsellino. Il progetto, dell’importo complessivo di 470.414 euro, rientra tra quelli finanziati nell’ambito della programmazione 2014/2020 della Strategia Area Interna Sicani.

“L’obiettivo è rendere la nostra area archeologica e tutto il comprensorio delle aree interne Sicane ben pubblicizzati e all’avanguardia per la fruizione turistica”, ha detto ieri il sindaco. In particolare, le risorse stanziate saranno spese per: segnaletica e dispositivi didascalici, postazioni interattive e dotazioni multimediali, produzioni editoriali a stampa, arredi e attrezzature, promozione turistica, servizi di consulenza in materia di innovazione e per servizi di supporto all’innovazione con unità di monitoraggio, direzione e ricerca scientifica, collazione e sviluppo di contenuti testuali per i supporti analogici e digitali.

Nel complesso, la Strategia d’Area Interna Sicani composta da dodici Comuni dell’Agrigentino, prevede progetti per oltre 32 milioni di euro per gestire, in forma associata, alcuni servizi fondamentali per i cittadini e per il territorio dei Comuni di: Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Calamonaci, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Montallegro, Ribera, San Biagio Platani, Santo Stefano Quisquina e Villafranca Sicula. Le risorse economiche provengono da fondi statali e da quelli messi a disposizione dalla Regione nell’ambito del Po Fers 2014-2020. Gli assi strategici di intervento individuati per l’Area Interna Sicani sono sei: istruzione, accessibilità, salute, turismo, impresa e occupazione. Sono previsti, tra l’altro, interventi di riqualificazione dei tratti della viabilità provinciale che consentono i collegamenti interni al sistema intercomunale. Sono stati inoltre individuati interventi per il miglioramento dei collegamenti intercomunali attraverso una rete circolare di bus navetta elettrici: nei Comuni saranno installate le colonnine di ricarica. Altra misura per migliorare l’accessibilità è il servizio di taxi sociale. In programma anche interventi per la digitalizzazione e l’innovazione della Pubblica amministrazione e servizi per la cura delle persone: telemedicina, farmacia di comunità, acquisto ambulanze nonché l’adeguamento delle piste di elisoccorso di Cianciana e San Biagio Platani. Nella “strategia sicana” previsti anche interventi per l’efficientamento energetico di edifici ed impianti di illuminazione pubblica. La Strategia Nazionale per le Aree Interne rappresenta un’azione diretta al sostegno della competitività territoriale sostenibile, al fine di contrastare, nel medio periodo, il declino demografico che caratterizza le aree interne del Paese. L’obiettivo è creare nuove possibilità di reddito e di assicurare agli abitanti l’accessibilità ai servizi essenziali nonché di migliorare la manutenzione del territorio stesso.

Da: Giornale di Sicilia