Calcio, finisce 0-0 lo scontro al vertice tra Sommatinese ed Eraclea Minoa

Finisce con il risultato ad occhiali lo scontro al vertice tra Sommatinese ed Eraclea Minoa. Start iniziale con fase di studio a centrocampo, Sommatinese che cerca di costruire gioco in avanti mentre l’Eraclea Minoa risponde con dei lanci lunghi.
Al 10’ occasione per la squadra di casa il neo arrivato Marchese con un tiro da fuori area cerca di sorprendere il portiere cattolicese, ma la palla finisce di poco fuori. Dieci minuti più tardi risponde l’Eraclea Minoa con Vincenzo Augello che con tiro a pochi passi dall’area di porta mette in seria difficoltà il portiere Alessi, il quale è costretto a chiudere lo specchio della porta per salvare il risultato. Al 25’ l’attaccante Pulci con un colpo di testa manda di poco sopra la traversa.

Cinque minuti più tardi ci prova l’Eraclea Minoa con un debole tiro di Graceffa facile presa del portiere Alessi.
Al 35’ ghiotta occasione da rete per la Sommatinese che dopo aver guadagnato palla a centrocampo, preciso assist per Fonti che solo davanti il portiere manda la sfera fuori. Sul finire del primo tempo pericolosa incursione di Lauricella che piazza in area un invitante pallone, ma l’attenta difesa cattolicese riesce a sventare il pericolo.

Più decisa l’Eraclea Minoa nel secondo tempo. La squadra amaranto nei primi 15 minuti prende in mano le redini del gioco e mette in sofferenza la difesa della Sommatinese, prima con Vincenzo Augello e dopo con Calogero Giuffrida.
La Sommatinese si fa viva con il neo entrato Sammarco che cerca di bucare la difesa avversaria, senza però riuscirvi. Al 70’ punizione dal limite dell’area per la Sommatinese, il tiro battuto da Fonti viene respinto dalla difesa. Sugli sviluppi del calcio piazzato Cigna mette in rete ma l’arbitro annulla il gol della Sommatinese per fuorigioco. Cinque minuti più tardi ci prova Fonti con un lancio lungo che viene sventato dal portiere Amato. L’Eraclea Minoa controlla la gara, senza difficoltà, creando occasioni pericolose in contropiede. Sul finire della partita miracolo del portiere cattolicese Pietro Amato che con una monumentale parata, supera se stesso, mettendo in angolo un velenoso tiro di Sammarco. Triplice fischio finale e tutti a casa con un punto ciascuno.

Francesco Maggio Cattolica Eraclea SPORT