Cattolica Eraclea, i 4 libri di Antonino Pennino e il suo pensiero politico: ‘’La democrazia è malata”

Ha già dato alle stampe quattro libri e adesso è impegnato a scrivere il suo quinto romanzo, sia in italiano che in tedesco. Stiamo parlando del professor Antonino Pennino di Cattolica Eraclea, da anni emigrato in Germania, dove a Mannheim ha svolto la sua attività didattica per incarico del ministero degli Affari Esteri. Il primo romanzo scritto si intitola “Il nipote di don Calogero”, il secondo è “La donna volante che venne dalla schiuma di mare”, poi “Il pensiero che uccide” e “Un gruppo sportivo speciale a Stallwitz”.

“Naturalmente – spiega Pennino – ogni romanzo e diverso e ha una trama diversa, ma tra i diversi romanzi c’è un filo conduttore, sono accomunati dallo pensiero politico e filosofico. Il mio pensiero è che la democrazia è malata e abbiamo bisogno di un altro sistema politico. Quello attuale è un sistema che noi abbiamo ereditato dall’antica Grecia che funzionava allora in una certa maniera e che noi abbiamo adottato a modo nostro. Un sistema che non funziona – sostiene l’autore – perché i politici fanno a modo loro, non solo in Italia ma ovunque. Noi lavoriamo per i politici, noi non lavoriamo per fare andare avanti l’economia, paghiamo le tasse per pagare i politici. Il mio romanzo che più di ogni altro si caratterizza dal punto di vista politico è ‘Il pensiero che uccide’”.