Intervista al sindaco Santino Borsellino tratta dal nuovo libro del prof Lorenzo Gurreri

Intervista al sindaco di Cattolica Eraclea Santino Borsellina tratta dal nuovo libro del professor Lorenzo Gurreri dal titolo “Dalla fine della seconda guerra mondiale ai nostri giorni – Storia di Cattolica Eraclea con interviste ai protagonisti” da oggi in vendita.
Domanda:- La sua elezione a Sindaco del Comune di Cattolica Eraclea è stata contrastata? Da quali gruppi politici è stata sostenuta?
Risposta:- La mia era una lista civica, che è riuscita a unire esperienze diverse. Erano presenti iscritti e simpatizzanti del P.D., candidati di centro e simpatizzanti del M5S. In un paese piccolo come il nostro i contrasti con gli avversari politici sono all’ordine del giorno. Unire sensibilità diverse non è stato facile, ma alla fine il buon senso ci ha fatto trovare la strada giusta.
Domanda: I rapporti tra i consiglieri della sua maggioranza sono conflittuali o abbastanza sereni?
Risposta:- I rapporti con i consiglieri di maggioranza sono ottimi. Ciò è dovuto al fatto che abbiamo in comune un unico obiettivo: tenere sempre presente le necessità della popolazione e migliorarne le condizioni socio-economiche e culturali.
Domanda:- I rapporti con gli avversari politici sono conflittuali o si mantengono su un piano di rispetto reciproco?
Risposta:- Con i consiglieri d’opposizione i rapporti sono diversi. Tuttavia, quando sarà passata la delusione per la sconfitta, spero che anche loro parteciperanno attivamente al miglioramento delle condizioni della nostra comunità. Da parte mia un grande rispetto per il ruolo dell’opposizione e, nello stesso tempo, mi aspetto
collaborazione per portare a termine i progetti che interessano tutta la nostra collettività.
Domanda:- Quali sono i programmi a breve, a medio e a lungo termine della sua amministrazione?
Risposta:- Al primo posto abbiamo messo la pulizia del paese per cercare di renderlo più decoroso e accogliente. Lo stesso discorso vale per Minoa Eraclea. Lo sviluppo della nostra località turistica creerà più occupazione per i nostri giovani.
Domanda: Cosa occorre oggi per fermare il declino e risollevare le sorti del nostro paese?
Risposta:- Innanzitutto, occorre spingere gli investitori a interessarsi al nostro territorio e a creare strutture idonee ad accogliere i turisti. Per esempio, occorrerebbe una struttura alberghiera, capace di accogliere centinaia di turisti che in certi periodi vengono a visitare Minoa e Cattolica.
Domanda:- In questi primi mesi di attività amministrativa quali sono i progetti realizzati o iniziati?
Risposta:- I primi traguardi raggiunti sono stati: la pulizia del paese e della zona balneare di Minoa. Ci siamo subito attivati per mettere in moto il progetto per la salvaguardia della spiaggia di Minoa, minacciata da più di venti anni dall’erosione, che quest’anno è stata particolarmente intensa. Abbiamo già presentato il progetto all’Assessorato Regionale e speriamo che venga al più presto finanziato per come ci è stato promesso dall’Assessore competente. È necessario che, smettendo di fare polemiche inutili, tutti uniti (maggioranza e opposizione) facciamo quanto nelle nostre possibilità per far rinascere la spiaggia di Minoa Eraclea. L’economia del nostro paese è legata a Minoa Eraclea. Salvando Minoa, contribuiremo allo sviluppo socio-economico della nostra comunità.
Domanda:- Per tanti anni è stato trascurato l’aspetto culturale della nostra comunità, cosa intende fare a tal proposito? Verranno potenziate le attività della Biblioteca Comunale e dell’istituendo Museo delle Civiltà Scomparse ?
Risposta:- L’aspetto culturale ha bisogno di maggiore attenzione, poiché per tanti anni è stato trascurato. Spero che col prossimo bilancio si possano impinguare le somme destinate alla nostra Biblioteca Comunale e al Museo delle Civiltà Scomparse. Quest’ultimo sarà aperto al pubblico nei prossimi mesi. Voglio aggiungere che il mio sogno è quello di portare a Cattolica una sezione del Museo Archeologico di Minoa Eraclea, per collegare il nostro paese alla nostra località turistica.
Domanda.- Qual è l’opera che vorrebbe vedere realizzata prima della fine del suo mandato?
Risposta:- Da tanti anni la nostra spiaggia è sottoposta a un lento declino, il mare ha eroso gran parte della sabbia. Abbiamo già presentato un progetto per porre fine all’erosione della nostra costa e spero ardentemente di vedere realizzata quest’opera prima della fine della mia legislatura.
Domanda:- I nostri concittadini residenti all’estero sia in Germania che in Canada a ogni cambio di Amministrazione si aspettano un’inversione di rotta nel miglioramento di vita del nostro paese, cosa si propone di fare l’Amministrazione Comunale?
Risposta:- I nostri concittadini tedeschi e canadesi devono continuare ad amare e apprezzare il nostro paese. Noi faremo di tutto per migliorarlo nelle strutture e nella pulizia. Mi aspetto che i nostri concittadini residenti all’estero collaborino con noi per raggiungere questo obiettivo.