San Giuseppe, l’amministrazione comunale ringrazia la Sacra Famiglia

“Un augurio speciale a Giuseppe Spezio per il suo onomastico. Il sindaco, la giunta e il consiglio tutto ringrazia la famiglia Michele Spezio e Ninetta Gentile”. Lo ha scritto su Facebook la presidente del consiglio comunale Giusy Alagna condividendo la foto con la Sacra Famiglia rappresentata da Michele Spezio e Ninetta Gentile con il figlio Giuseppe in occasione delle celebrazioni del santo patrono del Paese.

Come ogni 19 marzo, in piazza Roma si svolge il tradizionale pranzo della Sacra Famiglia, al quale partecipano San Giuseppe, Maria e Gesù, e tredici santi, interpretati da persone del luogo. Nel primo pomeriggio la funzione religiosa. La Sacra Famiglia, dopo aver percorso le principali vie del centro storico, visita una locanda, dove San Giuseppe bussa alla porta per chiedere ospitalità. Dopo questa funzione il pranzo in piazza Roma. Le diverse pietanze varie ed abbondanti, affluiscono da ogni parte del paese e sono offerte per devozione da coloro che ne hanno fatto promessa al Santo. Ci sono persone che promettono una “n’Torcia”, una grossa candela, recante appeso ad un nastro il denaro promesso. Per la ricorrenza della festa e per devozione al Santo è tradizione locale preparare “li Purciddati” (buccellati), pane a forma di ghirlanda circolare, con una lustratura prodotta dal bianco d’uovo e guarnito con semi di sesamo. Nel pomeriggio si porta in processione la statua del Santo per le vie del paese, ed i festeggiamenti si concludono in serata con i giochi pirotecnici.


Video trasmessi in diretta online sulla pagina Facebook del parroco don Giuseppe Miliziano.