Mancano ancora i dati degli ultimi tre mesi del 2017, ma nell’anno appena passato la raccolta differenziata a Cattolica Eraclea si è rivelata un vero e proprio disastro, con percentuali mensili scese dal 62% al 26%. L’amministrazione comunale corre ai ripari con un nuovo calendario, l’opposizione attacca e chiede al sindaco di revocare il piano predisposto per la nuova raccolta differenziata e informare i cittadini in un consiglio comunale aperto. Ritenendo insoddisfacenti sia le comunicazioni dell’amministrazione comunale sia quelle della minoranza consiliare, al fine di dare un quadro informativo completo ai cittadini, Cattolicaeracleanews.eu presenta al sindaco e all’assessore competente la seguente “interrogazione online”.

Premesso che: nel giugno 2016 è stata costituita nuova società (Minosse Ambiente Srl) per la gestione in house del servizio di raccolta e smaltimento dei  rifiuti solidi urbani; che a tal proposito non è mai stata informata adeguatamente la cittadinanza; che è già stato realizzato e attivato un sito web senza avere dato adeguata comunicazione ai cittadini; che lo stesso sito web risulta peraltro ancora incompleto, con pagine scritte addirittura in latino; che sullo stesso sito non sono state ancora fornite tutte le informazioni necessarie sulla raccolta dei rifiuti e sui costi del servizio né tantomeno, ad oggi 8 gennaio 2018, è stato pubblicato il nuovo piano per la raccolta differenziata; che dei cambiamenti significativi relativi al nuovo calendario e alle modalità di raccolta non sono stati  adeguatamente informati i cittadini;

Considerato che: ormai da tempo il comune affitta un autocompattatore e altri due mezzi a costi eccessivi; che almeno per tre volte è stato annullato il bando per acquisto autocompattatore; che si sta ancora oggi spendendo in noleggio mezzi più di quanto costa comprare gli stessi; che la raccolta differenziata a Cattolica Eraclea ha già toccato i minimi storici con ulteriore aggravio di costi in bolletta; che ancora non è stato attivato un sistema per cui ogni cittadino possa pesare nell’isola ecologica i propri rifiuti differenziati al fine di avere una riduzione della propria bollette; che nel manifesto del nuovo calendario oltre alla Minosse Ambiente Srl si apprende della presenza della Eco XXI Srl.

Si chiede al sindaco Santino Borsellino e all’assessore competente di sapere: se è intenzione dell’amministrazione fornire tutte le informazioni ai cittadini in merito alle nuove società (Minosse Ambiente Srl e Eco XXI Srl) impegnate per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti a Cattolica Eraclea; se è possibile avere una relazione del lavoro finora svolto per dare la più ampia informazione alla cittadinanza garantendo la trasparenza; se è possibile avere un quadro completo e dettagliato della situazione relativa ai costi complessivi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti; se l’amministrazione comunale intende avviare un’adeguata campagna di comunicazione finalizzata al dare ai cittadini tutte le informazioni sul nuovo calendario e non semplicemente dei post su Facebook; se intende fornire tutte le informazioni dettagliate relative al bando per l’acquisto di un autocompattatore e alle motivazioni che hanno più volte portato all’annullamento”.