La Procura della Repubblica di Agrigento ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari per Gaetano Sciortino, l’operaio di Cattolica Eraclea, arrestato lo scorso ottobre dai carabinieri con l’accusa di omicidio di Giuseppe Miceli, marmista sessantasettenne. La difesa di Sciortino, probabilmente domani, chiederà di effettuare un incidente probatorio sulla scena del delitto affidando a un perito di fiducia il compito di valutare elementi a discolpa dell’indagato. La notizia viene riportata oggi sul quotidiano La Sicilia e successivamente anche su agrigentonotizie.it.