Sicilia, verso la nuova Giunta Musumeci: Mariella Ippolito tra i nomi ancora in ballo

Verso la nuova Giunta Musumeci, ancora in ballo, tra i nomi dei probabili assessori, il nome di Mariella Ippolito, di Cattolica Eraclea, presidente dell’ordine dei farmacisti di Caltanissetta. Ne parla oggi il Giornale di Sicilia in un articolo a firma di Giacinto Pipitone. “Nel giorno della caccia al selfie a Palazzo d’Orleans col presidente gli ex Dc vincono clamorosamente la sfida con la destra storica. La sala Alessi prima e la sala degli Specchi poi si trasformano nel palcoscenico in cui vecchie glorie e aspiranti protagonisti della stagione che sta iniziando sfilano cercando abbracci a favore di smartphone e social network. Al momento del brindisi – si legge sul Giornale di Sicilia – i più vicini a Musumeci sono Giusy Savarino (cuffariana Doc ma tra i fondatori di Diventerà Bellissima), Saverio Romano e Toto Cordaro. Romano in campagna elettorale è stato l’ultimo a sposare la candidatura di Musumeci ma ora si presenta forte di un 7% che vale almeno due assessorati. Cordaro sarà di certo assessore e davvero Musumeci lo ha scelto. Nei giorni scorsi lo ha anche difeso da un possibile sacrificio che poteva essergli chiesto dai compagni di partito per far spazio a un uomo (meglio, una donna: Mariella Ippolito) dell’area autonomista di Raffaele Lombardo. Il nodo degli autonomisti resta uno degli ultimi da sciogliere nella giunta che sta nascendo”.

Il nome di Mariella Ippolito, ieri presente prima alla cerimonia di proclamazione alla Corte di Appello di Palermo e poi in quella di insediamento a Palazzo d’Orleans del presidente Musumeci, era stato proposto dal senatore Antonio Scavone, del Movimento per la Sicilia, formazione presente all’interno della lista Popolari e Autonomisti, che in una nota aveva scritto: “Proporremo a Musumeci Mariella Ippolito come espressione degli Autonomisti nella sua giunta”.

“Lombardo continua a spingere in giunta Mariella Ippolito, ma perché la presidente dell’ordine dei farmacisti nisseno entri in giunta è necessario che Roberto Lagalla – che andrà alla Formazione – venga considerato esterno ai partiti della coalizione”, si legge su Live Sicilia (ecco l’articolo completo).

Mariella Ippolito, di Cattolica Eraclea, presidente dell’ordine dei farmacisti di Caltanissetta, figlia d’arte dell’ex sindaco democristiano Gaspare Ippolito – candidata alle regionali con la lista dei Popolari e autonomisti nel collegio nisseno dove non è comunque scattato il seggio per il partito (ha conquistato poco più di 2.100 preferenze) – è stata intanto “nominata” come l’assessore ideale alla Sanità nella giunta regionale guidata da Nello Musumeci secondo il “sondaggio” tra i lettori di Live Sicilia, tra i giornali online più letti nell’isola.